Sentirsi leggeri con un mini-circuito gambe

Avere le gambe appesantite è una sensazione di certo non piacevole che può influenzare negativamente il proprio umore. Sintomi come gonfiore, indolenzimento, formicolio e talvolta crampi sono riconducibili ad una cattiva circolazione sanguigna, causata da patologie o comportamenti quotidiani che ne impediscono il corretto funzionamento.

Le ragioni più comuni che conducono a questa condizione fisica possono essere:

  • Scarsa idratazione;
  • Abitudini alimentari non salutari;
  • Eccessiva permanenza in posizione eretta o seduta;
  • Sedentarietà e sovrappeso

Prendendo spunto da questo elenco – e non tenendo conto di soggetti con eventuali patologie per le quali è richiesta la supervisione medica – si rende necessario trovare una soluzione a ciascuna di queste possibili cause.

NUTRIMENTO ED IDRATAZIONE

Il verbo nutrire significa fornire all’organismo i nutrienti essenziali per crescere, svilupparsi e funzionare al meglio.

Per questo motivo bisogna saper scegliere gli alimenti da evitare o da prediligere per sostenerci, rimanere in salute ed anche prevenire qualche malessere. Per sfuggire alle gambe gonfie, per esempio, sarebbe ideale limitare l’utilizzo del sale nelle pietanze – che favorisce il ristagno dei liquidi –  e contenersi nell’assunzione di insaccati, cibo preconfezionato, alcool ed alimenti contenenti zuccheri semplici che non permettono di tenere il peso sotto controllo.

Preferisci invece frutta e verdura, in particolar modo con sfumature rosso/viola (lamponi, more, mirtilli, ribes, radicchio) in quanto ricche di antiossidanti – nutrienti che stimolano e proteggono il microcircolo – e cereali integrali come farro, quinoa ed orzo perché contengono fibre che favoriscono il drenaggio dei liquidi. Anche la vitamina C è un valido alleato per la salute delle nostre gambe, grazie alla sua azione antinfiammatoria. Via libera quindi ad arance, pompelmi, ananas e kiwi. 

E come dimenticarsi dell’acqua? Bere significa idratarsi, eliminare i liquidi in eccesso e le tossine, far funzionare al meglio la circolazione sanguigna e tutto il nostro organismo. Un elemento molto semplice, motore del nostro benessere.

MOVIMENTO

Quanto spesso sgranchisci le gambe durante il turno di lavoro? Quante volte scegli le scale al posto dell’ascensore o una passeggiata invece di una puntata della tua serie tv preferita? Probabilmente non abbastanza se senti le gambe appesantite.

Se ti fai prendere dalla malavoglia o da scuse come “non ho tempo/sono di fretta”, difficilmente troverai sollievo al gonfiore delle tue gambe.

Quello che ti proponiamo sono semplici azioni ed esercizi che possono fare la differenza, come una camminata di un paio di minuti a lavoro per riattivare la circolazione ed un breve allenamento quando ti trovi a casa. E se non sai da che parte iniziare, prendi spunto dal mini-circuito che abbiamo creato per te e che ti aiuterà a riacquistare un po’ di leggerezza.

MINI-CIRCUITO PER LE GAMBE

Per questo piccolo allenamento a corpo libero è necessario un tappetino da distendere a terra, ideale per esercitarti in sicurezza e comodità. 

Iniziamo con la prima posizione:

  • Siediti accanto ad una parete sgombra di oggetti;
  • Appoggia la schiena a terra e sistemati in modo che il busto sia perpendicolare al muro e le gambe distese verso il soffitto e completamente aderenti al muro. In caso di fastidio alla schiena, indietreggia leggermente e mantieni la zona lombare a contatto con il tappetino;
  • Lascia le braccia aperte e presta attenzione alla respirazione, che deve essere profonda e rilassante. Rimani in posizione per cinque minuti – o ancor di più se ne senti il bisogno – per un’intensa sensazione di relax a gambe e schiena.

Procediamo con il secondo esercizio:

  • Sdraiati sul tappetino, srotolando lentamente la schiena;
  • Porta entrambe le gambe verso l’alto, distendendole completamente o piegando leggermente le ginocchia in caso di tensione alla schiena;
  • Sposta in modo circolare un piede con un movimento lento. Dopo aver disegnato una decina di cerchi, cambia verso girando il piede nel senso opposto. Se durante l’esecuzione dovessi sentire fastidio alla schiena, riporta a terra la gamba a riposo;
  • Terminata questa prima serie di venti movimenti circolari, riproponi l’esercizio con la gamba opposta. Fai una pausa e ripeti una seconda volta la serie completa.

Chiudiamo così questo mini-circuito per le gambe:

  • Riprendi la posizione di partenza precedente, con la schiena aderente al pavimento e le gambe distese verso l’alto. Non serve mantenere le ginocchia tese, al contrario più le gambe saranno rilassate più piacevole sarà la sensazione;
  • Appena te la senti, puoi iniziare a tirare tanti piccoli calcetti veloci in aria che ti aiuteranno a sciogliere le gambe. Resisti per circa un minuto prima di riportare i piedi a terra. Poi ripeti nuovamente l’esercizio.

Questo allenamento ha un’esecuzione semplice e breve ed è un toccasana per la salute delle tue gambe, in particolar modo del microcircolo.

E per sentirti sempre in forma, scegli la rossa mela Fuji: la sua polpa croccante e la sua inconfondibile dolcezza la rendono ideale per i tuoi spuntini e per arricchire sfiziose insalate.

Rimani sempre aggiornato per altri interessanti momenti di benessere in compagnia delle nostre trainer!

LE PROTAGONISTE DEL MESE

GRANNY SMITH

Fresca, verde, intensa e croccante

GOLDEN DELICIOUS

La regina delle mele, di colore gialloverde e dal sapore aromatico

LE NOSTRE TRAINER

FEDERICA
COLOMBO

Nasce come pattinatrice e danzatrice per poi dedicarsi totalmente al fitness. Personal trainer specializzata in Yoga e Pilates. Mela preferita: Golden Delicious.

GAIA
PAGNINI

Fitness trainer, massoterapista e futura osteopata. Il suo obiettivo è il benessere fisico delle persone. Mela preferita: Fuji.

Avere le gambe appesantite è una sensazione di certo non piacevole che può influenzare negativamente il proprio umore. Sintomi come gonfiore, indolenzimento, formicolio e talvolta crampi sono riconducibili ad una cattiva circolazione sanguigna, causata da patologie o comportamenti quotidiani che ne impediscono il corretto funzionamento.

Le ragioni più comuni che conducono a questa condizione fisica possono essere:

  • Scarsa idratazione;
  • Abitudini alimentari non salutari;
  • Eccessiva permanenza in posizione eretta o seduta;
  • Sedentarietà e sovrappeso

Prendendo spunto da questo elenco – e non tenendo conto di soggetti con eventuali patologie per le quali è richiesta la supervisione medica – si rende necessario trovare una soluzione a ciascuna di queste possibili cause.

NUTRIMENTO ED IDRATAZIONE

Il verbo nutrire significa fornire all’organismo i nutrienti essenziali per crescere, svilupparsi e funzionare al meglio.

Per questo motivo bisogna saper scegliere gli alimenti da evitare o da prediligere per sostenerci, rimanere in salute ed anche prevenire qualche malessere. Per sfuggire alle gambe gonfie, per esempio, sarebbe ideale limitare l’utilizzo del sale nelle pietanze – che favorisce il ristagno dei liquidi –  e contenersi nell’assunzione di insaccati, cibo preconfezionato, alcool ed alimenti contenenti zuccheri semplici che non permettono di tenere il peso sotto controllo.

Preferisci invece frutta e verdura, in particolar modo con sfumature rosso/viola (lamponi, more, mirtilli, ribes, radicchio) in quanto ricche di antiossidanti – nutrienti che stimolano e proteggono il microcircolo – e cereali integrali come farro, quinoa ed orzo perché contengono fibre che favoriscono il drenaggio dei liquidi. Anche la vitamina C è un valido alleato per la salute delle nostre gambe, grazie alla sua azione antinfiammatoria. Via libera quindi ad arance, pompelmi, ananas e kiwi. 

E come dimenticarsi dell’acqua? Bere significa idratarsi, eliminare i liquidi in eccesso e le tossine, far funzionare al meglio la circolazione sanguigna e tutto il nostro organismo. Un elemento molto semplice, motore del nostro benessere.

MOVIMENTO

Quanto spesso sgranchisci le gambe durante il turno di lavoro? Quante volte scegli le scale al posto dell’ascensore o una passeggiata invece di una puntata della tua serie tv preferita? Probabilmente non abbastanza se senti le gambe appesantite.

Se ti fai prendere dalla malavoglia o da scuse come “non ho tempo/sono di fretta”, difficilmente troverai sollievo al gonfiore delle tue gambe.

Quello che ti proponiamo sono semplici azioni ed esercizi che possono fare la differenza, come una camminata di un paio di minuti a lavoro per riattivare la circolazione ed un breve allenamento quando ti trovi a casa. E se non sai da che parte iniziare, prendi spunto dal mini-circuito che abbiamo creato per te e che ti aiuterà a riacquistare un po’ di leggerezza.

MINI-CIRCUITO PER LE GAMBE

Per questo piccolo allenamento a corpo libero è necessario un tappetino da distendere a terra, ideale per esercitarti in sicurezza e comodità. 

Iniziamo con la prima posizione:

  • Siediti accanto ad una parete sgombra di oggetti;
  • Appoggia la schiena a terra e sistemati in modo che il busto sia perpendicolare al muro e le gambe distese verso il soffitto e completamente aderenti al muro. In caso di fastidio alla schiena, indietreggia leggermente e mantieni la zona lombare a contatto con il tappetino;
  • Lascia le braccia aperte e presta attenzione alla respirazione, che deve essere profonda e rilassante. Rimani in posizione per cinque minuti – o ancor di più se ne senti il bisogno – per un’intensa sensazione di relax a gambe e schiena.

Procediamo con il secondo esercizio:

  • Sdraiati sul tappetino, srotolando lentamente la schiena;
  • Porta entrambe le gambe verso l’alto, distendendole completamente o piegando leggermente le ginocchia in caso di tensione alla schiena;
  • Sposta in modo circolare un piede con un movimento lento. Dopo aver disegnato una decina di cerchi, cambia verso girando il piede nel senso opposto. Se durante l’esecuzione dovessi sentire fastidio alla schiena, riporta a terra la gamba a riposo;
  • Terminata questa prima serie di venti movimenti circolari, riproponi l’esercizio con la gamba opposta. Fai una pausa e ripeti una seconda volta la serie completa.

Chiudiamo così questo mini-circuito per le gambe:

  • Riprendi la posizione di partenza precedente, con la schiena aderente al pavimento e le gambe distese verso l’alto. Non serve mantenere le ginocchia tese, al contrario più le gambe saranno rilassate più piacevole sarà la sensazione;
  • Appena te la senti, puoi iniziare a tirare tanti piccoli calcetti veloci in aria che ti aiuteranno a sciogliere le gambe. Resisti per circa un minuto prima di riportare i piedi a terra. Poi ripeti nuovamente l’esercizio.

Questo allenamento ha un’esecuzione semplice e breve ed è un toccasana per la salute delle tue gambe, in particolar modo del microcircolo.

E per sentirti sempre in forma, scegli la rossa mela Fuji: la sua polpa croccante e la sua inconfondibile dolcezza la rendono ideale per i tuoi spuntini e per arricchire sfiziose insalate.

Rimani sempre aggiornato per altri interessanti momenti di benessere in compagnia delle nostre trainer!

LE PROTAGONISTE

DEL MESE

GRANNY SMIH

Fresca, verde, intensa e croccante

GOLDEN DELICIOUS

La regina delle mele, dal colore gialloverde e dal sapore aromatico

LE NOSTRE TRAINER

FEDERICA
COLOMBO

Nasce come pattinatrice e danzatrice per poi dedicarsi totalmente al fitness. Personal trainer specializzata in Yoga e Pilates. Mela preferita: Golden Delicious.

GAIA
PAGNINI

Fitness trainer, massoterapista e futura osteopata. Il suo obiettivo è il benessere fisico delle persone. Mela preferita: Fuji.

ISCRIVITI AL BLOG

  • Registrandoti confermi di prestare il consenso al trattamento dei dati come da Informativa privacy.

ISCRIVITI AL BLOG

EQUILIBRIO NATURALE

  • Registrandoti confermi di prestare il consenso al trattamento dei dati come da Informativa privacy.