La ricerca dell’equilibrio con

la posizione dell’albero

“Un animo forte è quello che anche nelle più grandi emozioni non perde il suo equilibrio”.

 

Tra i valori cardine della disciplina dello yoga la ricerca dell’armonia tra mente e corpo è certamente uno tra i più interessanti. Dall’equilibrio nasce la forza e dalla forza viene la stabilità. La posizione dell’albero, in sanscrito Vrksasana, è forse il più celebre asana che rafforza proprio questo aspetto.

 

I significati della posizione dell’albero

L’idea è quella di rappresentare un albero nella sua verticalità, il senso della figura è di unire cielo e Terra, l’alto e il basso, il visibile e l’invisibile.  L’albero, con le sue forti radici, riceve la forza dalla terra e la trasmette nel tronco e nei rami, così ci insegna ad essere consapevoli del nostro corpo e della nostra energia verticale

Sempre forte, durante le giornate di sole e di tempesta, guida a radicarci nel presente e così come in autunno perde le foglie, è in grado di “lasciare andare”, insegnamento utile da tenere presente quando i pensieri negativi pervadono la nostra mente. Capace di flettersi e vibrare sotto le intemperie dà prova della sua resistenza, accettando ciò che la vita gli presenta.

Nella pratica dello yoga, mantenere la posizione dell’albero scaccia tutti gli errori commessi. 

 

I benefici della posizione dell’albero sono davvero molti, non solo fisici.

 

  • Rende elastiche le articolazioni, specie quella dell’anca e del ginocchio
  • Rinforza l’apparato respiratorio 
  • Rilassa il sistema nervoso tenendo a basa l’ansia
  • Corregge le posizioni sbagliate della schiena
  • Sviluppa il senso dell’equilibrio fisico e psicologico
  • Esercita la concentrazione
  • Massaggia il cuore

 

Non male, no?

 

Vediamo come si esegue la posizione dell’albero

 

Sistemati in un luogo tranquillo e se ti va accendi della musica rilassante indicata per la meditazione. Quello di cui avrai bisogno è solo un tappetino, un po’ di tranquillità e la tua concentrazione.

 

  • Preparazione

 

È bene svolgere questa figura in totale sicurezza, quindi se non siamo già abbastanza esperti è importante fare un esercizio preparatorio per il nostro corpo.

Ecco qual è:

Posizionati in piedi sul tappetino e comincia a sollevare la gamba destra davanti a te. Sono sufficienti anche solo 20 centimetri; lo scopo è rendere stabile la gamba sinistra affinché capisca che dovrà sorreggerti da sola per un po’. Una volta che hai sollevato la gamba destra mantieni per qualche respiro questa posizione. Infine, sciogli e preparati alla realizzazione dell’albero.

 

  • La posizione dell’albero

Piega la gamba destra e portala nell’incavo della coscia. Se è la prima volta, non è detto che il tuo piede riesca ad appoggiarsi così in alto. 

La disciplina dello yoga è fatta di esercizio e di pazienza, puoi cominciare ad appoggiare il piede al ginocchio o anche solo alla caviglia della gamba che mantieni salda a terra. Le prossime volte che la realizzerai andrà sempre meglio e riuscirai a portare la gamba sollevata sempre più in alto. 

Per uscire da questa posizione, allunga la gamba destra davanti a te e appoggiala a terra. 

Ripeti la stessa sequenza cambiando la gamba. Questa volta terrai la gamba destra salda al terreno e solleverai la gamba sinistra.

 

Altri consigli per chi vuole realizzare la posizione dell’albero

 

Anche nella pratica di Vrksasana la respirazione è diaframmatica. Come in tutte le posizioni di equilibrio, è indicato praticarla la sera per coglierne tutti i benefici che sa regalare, mentre non è consigliata per chi soffre di vertigini o di Parkinson.

Come nella maggior parte delle posizioni di questa antica pratica, i segreti per imparare a realizzarle correttamente sono la costanza e la pazienza, nemiche della fretta. Si tratta di una perfetta metafora applicabile anche nella vita: il senso è quello di allenarsi e lavorare per raggiungere i propri obiettivi.

 

Infine, per uno spuntino che sia gustoso ma anche leggero, la mela Royal Gala è ciò che fa per te. Molto dolce e aromatica, è ricca di carotene e di vitamina A e svolge un’azione protettiva sul sistema cardio-circolatorio.

 

E ora buona ricerca del tuo equilibrio!

 

LE PROTAGONISTE DEL MESE

ROYAL GALA

Molto dolce e aromatica, con una punta aspra. Ha una polpa croccante e succosa.

RED DELICIOUS

Ricca di carotene e vitamina A; ha un effetto protettivo sul sistema cardio-vascolare.

LE NOSTRE TRAINER

FEDERICA
COLOMBO

Nasce come pattinatrice e danzatrice per poi dedicarsi totalmente al fitness. Personal trainer specializzata in Yoga e Pilates. Mela preferita: Golden Delicious.

GAIA
PAGNINI

Fitness trainer, massoterapista e futura osteopata. Il suo obiettivo è il benessere fisico delle persone. Mela preferita: Fuji.

“Un animo forte è quello che anche nelle più grandi emozioni non perde il suo equilibrio”.

 

Tra i valori cardine della disciplina dello yoga la ricerca dell’armonia tra mente e corpo è certamente uno tra i più interessanti. Dall’equilibrio nasce la forza e dalla forza viene la stabilità. La posizione dell’albero, in sanscrito Vrksasana, è forse il più celebre asana che rafforza proprio questo aspetto.

 

I significati della posizione dell’albero

L’idea è quella di rappresentare un albero nella sua verticalità, il senso della figura è di unire cielo e Terra, l’alto e il basso, il visibile e l’invisibile.  L’albero, con le sue forti radici, riceve la forza dalla terra e la trasmette nel tronco e nei rami, così ci insegna ad essere consapevoli del nostro corpo e della nostra energia verticale

Sempre forte, durante le giornate di sole e di tempesta, guida a radicarci nel presente e così come in autunno perde le foglie, è in grado di “lasciare andare”, insegnamento utile da tenere presente quando i pensieri negativi pervadono la nostra mente. Capace di flettersi e vibrare sotto le intemperie dà prova della sua resistenza, accettando ciò che la vita gli presenta.

Nella pratica dello yoga, mantenere la posizione dell’albero scaccia tutti gli errori commessi. 

 

I benefici della posizione dell’albero sono davvero molti, non solo fisici.

 

  • Rende elastiche le articolazioni, specie quella dell’anca e del ginocchio
  • Rinforza l’apparato respiratorio 
  • Rilassa il sistema nervoso tenendo a basa l’ansia
  • Corregge le posizioni sbagliate della schiena
  • Sviluppa il senso dell’equilibrio fisico e psicologico
  • Esercita la concentrazione
  • Massaggia il cuore

 

Non male, no?

 

Vediamo come si esegue la posizione dell’albero

 

Sistemati in un luogo tranquillo e se ti va accendi della musica rilassante indicata per la meditazione. Quello di cui avrai bisogno è solo un tappetino, un po’ di tranquillità e la tua concentrazione.

 

  • Preparazione

 

È bene svolgere questa figura in totale sicurezza, quindi se non siamo già abbastanza esperti è importante fare un esercizio preparatorio per il nostro corpo.

Ecco qual è:

Posizionati in piedi sul tappetino e comincia a sollevare la gamba destra davanti a te. Sono sufficienti anche solo 20 centimetri; lo scopo è rendere stabile la gamba sinistra affinché capisca che dovrà sorreggerti da sola per un po’. Una volta che hai sollevato la gamba destra mantieni per qualche respiro questa posizione. Infine, sciogli e preparati alla realizzazione dell’albero.

 

  • La posizione dell’albero

Piega la gamba destra e portala nell’incavo della coscia. Se è la prima volta, non è detto che il tuo piede riesca ad appoggiarsi così in alto. 

La disciplina dello yoga è fatta di esercizio e di pazienza, puoi cominciare ad appoggiare il piede al ginocchio o anche solo alla caviglia della gamba che mantieni salda a terra. Le prossime volte che la realizzerai andrà sempre meglio e riuscirai a portare la gamba sollevata sempre più in alto. 

Per uscire da questa posizione, allunga la gamba destra davanti a te e appoggiala a terra. 

Ripeti la stessa sequenza cambiando la gamba. Questa volta terrai la gamba destra salda al terreno e solleverai la gamba sinistra.

 

Altri consigli per chi vuole realizzare la posizione dell’albero

 

Anche nella pratica di Vrksasana la respirazione è diaframmatica. Come in tutte le posizioni di equilibrio, è indicato praticarla la sera per coglierne tutti i benefici che sa regalare, mentre non è consigliata per chi soffre di vertigini o di Parkinson.

Come nella maggior parte delle posizioni di questa antica pratica, i segreti per imparare a realizzarle correttamente sono la costanza e la pazienza, nemiche della fretta. Si tratta di una perfetta metafora applicabile anche nella vita: il senso è quello di allenarsi e lavorare per raggiungere i propri obiettivi.

 

Infine, per uno spuntino che sia gustoso ma anche leggero, la mela Royal Gala è ciò che fa per te. Molto dolce e aromatica, è ricca di carotene e di vitamina A e svolge un’azione protettiva sul sistema cardio-circolatorio.

 

E ora buona ricerca del tuo equilibrio!

 

LE PROTAGONISTE

DEL MESE

ROYAL GALA

Molto dolce e aromatica, con una punta aspra. Ha una polpa croccante e succosa.

GOLDEN DELICIOUS

Ricca di carotene e vitamina A; ha un effetto protettivo sul sistema cardio-vascolare

LE NOSTRE TRAINER

FEDERICA
COLOMBO

Nasce come pattinatrice e danzatrice per poi dedicarsi totalmente al fitness. Personal trainer specializzata in Yoga e Pilates. Mela preferita: Golden Delicious.

GAIA
PAGNINI

Fitness trainer, massoterapista e futura osteopata. Il suo obiettivo è il benessere fisico delle persone. Mela preferita: Fuji.

ISCRIVITI AL BLOG

  • Registrandoti confermi di prestare il consenso al trattamento dei dati come da Informativa privacy.

ISCRIVITI AL BLOG

EQUILIBRIO NATURALE

  • Registrandoti confermi di prestare il consenso al trattamento dei dati come da Informativa privacy.